BARBARESCO

In questo articolo vogliamo raccontarvi un pò sulla storia del Barbaresco, vino pregiato che potrete assaporare nel nostro agriturismo Cascina Rossa situato nelle Langhe.
Il vino Barbaresco è prodotto con uva Nebbiolo, coltivata da secoli in Piemonte e precisamente nella zona della Langa, tra i comuni di Barbaresco, Treiso, Neive e nella frazione di S. Rocco Seno d’Elvio del comune di Alba.
La leggenda narra che i romani disboscarono le foreste e piantarono le viti.
Il 1894 è un anno fondamentale per Barbaresco. Prima di quella data il Nebbiolo coltivato era venduto per produrre vino Barolo oppure vinificato come vino da pasto.
Nel 1894 Domizio Cavazza, allora preside della Regia Scuola Enologica di Alba, residente a Barbaresco dove era proprietario del Castello e dell’annessa azienda agricola, creò le «Cantine Sociali di Barbaresco» per la produzione di vini sia da pasto che di lusso.
Nel 1966 il Barbaresco venne dichiarato DOC (Denominazione di Origine Controllata). Nel 1980 al Barbaresco venne assegnata inoltre la DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita).
Il Barbaresco viene prodotto e fatto invecchiare esclusivamente con uve che derivano dal vitigno Nebbiolo.
La produzione del Barbaresco è limitata al territorio di quattro comuni del Cuneese, ovvero, Barbaresco, Neive, Treiso e parte della frazione di San Rocco (Senodelvio) che faceva parte del comune di Barbaresco ed è attualmente aggregata al comune di Alba.
La vendemmia del Barbaresco viene svolta nel mese di ottobre.